venerdì 19 agosto 2016

Gambarögn, l’Openèr è di qualità

Musicofili allegri, perché scatta oggi, venerdì 19 agosto, la sesta edizione dell’Openèr Gambarögn, prevista a partire dalle 20 al Centro sportivo di Magadino. Prima band in lizza, con il compito di scaldare il palco, i “...Piace?”, gruppo punk-rock sempre sul pezzo e anche particolarmente meritevole, visto che da anni organizza il “Rock’n’Respect” a Gordola. Dopo i “...Piace?”, spazio ai “Folkstone” e al loro repertorio medieval folk-rock. Non meno validi, ma di genere assai diverso, i “Gem Boy”, gruppo italiano capace di far sorridere con pezzi tipo “Batman è figo” o con la parodia de “La guerra di Piero”. La prima serata si concluderà con “The Peacocks” e il suo rockabilly. Vietato andare a letto prima delle 4, orario di chiusura di entrambe le serate.

Domani, sabato, si ricomincia già alle 14, con la novità dei 3 dj che terranno compagnia al pubblico durante tutto il pomeriggio. Si tratta di Max Cadence (tech house), Rastasmile (reggae) e John Blastoff (deep trance). Da non disdegnare la presenza sul posto di Rete3, che effettuerà delle dirette e consegnerà a profusione i suoi gadget. La serata di sabato sarà inaugurata, sempre alle 20, dai “Sumisura” (pop-rock), che apriranno per così dire il concerto del bravissimo Sebalter, un grande talento ticinese fresco di esperienza etnico-musicale in Brasile. Penultima band dell’Openèr Gambarögn sarà quella reggae dei sardi “Train To Roots”, che passerà poi il testimone a “Le Mosche di Velluto Grigio”, un nome importante per un folk di qualità. Entrata 15 franchi a serata (20 per le due serate). Info: www.openergambarogn.ch e su Facebook.Da la regione

Nessun commento: