giovedì 16 febbraio 2017

Nuova tassa per 2'500 utenti della SES

In base al prinicipio "Chi causa maggiori costi è chiamato alla cassa", la Società elettrica sopracenerina (SES) ha introdotto una nuova tassa annuale che colpisce 2'500 abitazioni secondarie in Ticino.
Si tratta di una tassa di 264 franchi che, come riporta La Regione, viene addebitata a chi sta fuori dalla zona edificabile.

"Chi è fuori dalla zona di approvigionamento elettrico obbligatorio ci crea 650'000 franchi l'anno circa di costi supplementari" spiega al quotidiano bellinzonese l'ingegnere Pier Angelo Ceschi, membro di direzione della SES.
Un altro ingegnere, il deputato socialista Bruno Storni, sostiene invece che "questa tassa non è una soluzione elegante", mentre diversi cittadini colpiti dal balzello, tutti ticinesi che hanno un rustico in montagna, hanno già annunciato che stanno valutando di fare un ricorso collettivo contro la nuova tassa.da tinews

5 commenti:

Anonimo ha detto...


La tassa di allacciamento é stata pagata 3000 fr. fuori zona.
IL trasporto alla casa e i contattori e impianto valvole pagato da noi.
Il trasporto corrente lo paghiamo sempre + tutte le tasse supplementari.
Che colpa abbiamo che consumiamo poco, perché' abitiamo poco ?
NON PROVOCHIAMO NESUN DANNO ALLA SOCIETÀ' ELETTICA !
I trasformatori FUORI ZONA LI HANNO PIAZZATI TROPPO DEBOLI E NON SAREMO NOI A PAGARLI.
UNA SOLUZIONE METTERE PANELLI SOLARI PRIVATI E STACCARSI DALLA RETE:
UN ALTRA UN GRANDE RICORSO ! A questi profittatori per fare cassa con tasse iINVENTATE.

Anonimo ha detto...

Il comune rinunci all'incasso della abusiva tassa di privativa e il gioco è fatto.

Anonimo ha detto...

La SES, con molti dei suoi impianti obsoleti, si sta sempre più rivelando un ente che succhia dai suoi utenti il sangue fino all'ultima goccia. Le "zone discoste" sono abitate da persone che con il loro impegno politico in vari consessi hanno sempre favorito la società in questione. Se poi calcoliamo lo sfruttamento delle acque in molte delle valli del Ticino con canoni irrisori la cosa è a dir poco vergognosa.

Anonimo ha detto...


Faranno gli sconti ai supermercati per il consumo elevatissimo di corrente .

Anonimo ha detto...


Allora i supermercati dovrebbero PAGARE IL DOPPIO secondo il municipio provocano un maggiore CONSUMO DI CORRENTE e forzano le strutture e le condotte ELETTRICHE fatte APPOSTA PER LORO sotto terra e in aria + TRASFORMATORI che no li pagheranno MAI.......................!.