martedì 25 aprile 2017

C.C NEWS

Preoccupazioni per il futuro delle finanze? 

il finale pirotecnico ve lo racconteremo in seguito.

 Al consigliere Cleto Ferrari (“Per Gambarogno”), che esprimeva parecchie perplessità e dubbi, il sindaco Tiziano Ponti (PLR) ha risposto invitandolo alla tranquillità: “La conferma arriverà dal Piano finanziario che presenteremo l’8 maggio”.
E il vivace duello fra i due si è subito chiuso. In effetti il consuntivo dell’anno scorso si è chiuso con le cifre rose:  554 mila franchi di maggiore uscita, dei quali 90 mila riguardano il Comune e il resto l’approvvigionamento idrico. È la prima volta che capita per il nuovo Comune di Gambarogno, che dal 2010 ha accumulato oltre 5 milioni di utili. Queste maggiori entrate  hanno portato a un capitale proprio di 12 milioni e  mezzo. Però il Municipio rileva che ”negli anni a venire, se si vorrà retare nell’autofinanziamento, gli investimenti dovranno rallentare”. E il sindaco ha aggiunto che l’aumento delle spese è stato parallelo alla crescita dei servizi.
L’altra sera il consuntivo è passato comunque con 25 sì e 2 astenuti. Non è mancata però qualche rilievo da parte di Michele Sargenti (PPD), a nome della Gestione, anche perché il Municipio “ha esagerato un po’ con l’utilizzo delle deleghe per le spese superiori ai 100 mila franchi. Questi sorpassi si ripetono da anni e non preoccupano solo la nostra commissione”, ha aggiunto il presidente Sargenti. In effetti al rimbrotto si sono uniti Pierluigi Vaerini (PPD) e Michele Sussigan, capogruppo del PLR (“Sono sorpassi giustificati solo nei casi urgenti”). Ma il sindaco ha promesso: “Saremo più parsimoniosi”.
Sempre sul consuntivo c’è stato un rimpallo fra Cleto Ferrari e Michele Sargenti relativo alla copertura dei costi per i rifiuti: quest’anno non c’è la necessità di un aumento della tassa. Ma Ferrari non ne è convinto. (A questo proposito – come noto – in maggio si voterà per il referendum, promosso da Ferrari sulla tassa sul sacco. Naturalmente se la votazione referendaria non passerà a livello cantonale, anche Gambarogno si dovrà adeguare).
Lunga discussione poi per la riorganizzazione delle commissioni di frazione. Una proposta venuta da una mozione di Michele Sussigan, all’inizio della legislatura. In realtà la commissione speciale non ha accontentato nessuno, nemmeno lo stesso Sussigan, che non ha taciuto la sua delusione anche perché le commissioni frazionali dovrebbero avere non solo potere consultivo. Critiche sono venute in particolare da Pierluigi Vaerini: “Sono troppo politicizzate dai partiti”. Alla fine il nuovo statuto è stato però approvato con 18 sì, 8 astenuti e un contrario.
Un credito di 205 mila franchi per la rete di bike sharing è passato a larghissima maggioranza con qualche critica ancora di Cleto Ferrari, mentre all’unanimità è stato concesso un credito di  1 milione 133 mila franchi per la ristrutturazione e il risanamento delle scuole di Piazzogna, con una riserva di Sussigan: “I costi sono elevati, ma quali sono gli effettivi benefici energetici?”.
La sedutasi è chiusa con una mozione di Cleto Ferrari che propone di anticipare la tratta di pista ciclopedonale già progettata definitivamente all’altezza del previsto porto, e di anticipare la progettazione oltre che della tratta Vira-S. Nazzaro, anche di quella dal previsto porto a Gerra-Dirinella. Se ne occuperà la commissione opere pubbliche e pianificazione che a sua volta ha interpellato il Municipio per conoscere i suoi intendimenti sulla sistemazione dei servizi pubblici di Magadino e sul lido di Vira. Oggetto, quest’ultimo, anche di un’interpellanza di Paride Buetti.
In apertura Sabrina Fiala (Lega) è subentrata come presidente a Nicola Nessi (Soc. Indip.). Vice .presidenti sono Mauro Ponti (PLR) e Paride Buetti (PPD).
(T. V.)

Si é votato anche per la sostituzione e spostamento di un pezzo di fognatura e acquedotto in territorio di Gerra Cheventino. la proposta del municipio ha creato qualche discussione e ha reso perplesso qualche consigliere comunale ,non fosse altro perche la tratta in questione passa proprio attorno al terreno di un municipale e suo fratello ,ma dopo le spiegazioni e qualche muso scuro e perplesso in C C ha votato lo spostamento delle tubazioni,

1 commento:

Anonimo ha detto...

Aumentare le tasse ai supermercati che fanno incassi e dove pagano le imposte vorrei saperlo sulla merce + iva.
Si hanno fatti accordi austradali e rotonde Costosissime che paga la POPOLAZIONE.