mercoledì 26 aprile 2017

Parco botanico del Gambarogno Là dove fioriscono le emozioni.

 Continua l’esplosione di profumi e di colori nel Parco botanico del Gambarogo: attualmente stiamo assistendo alla seconda fase di fioritura delle varie specie.
Stanno infatti fiorendo le camelie e le magnolie tardive, alle quali si aggiungono le azalee, i rododendri, le glicini, le peonie e i cornus.
Per quanto riguarda le magnolie segnaliamo l’ultima fioritura della magnolia gialla, fiorita per la prima volta oltre 40 anni fa a Vairano e nata grazie alla maestria di Otto Eisenhut e Sir Peter Smithers di Morcote. (foto allegata).

Abbiamo inoltre il piacere di ammirare la magnolia “Mangletia Insignis”: anch’essa rappresenta una rarità nella nostra regione, forse l’unica in svizzera.
Si tratta di una magnolia proveniente principalmente dalla Cina, sempreverde, con foglie di colore verde oscuro e grossi fiori profumati di colore che va dal rosa pallido al rosso. (foto allegata).
La sua fioritura si protrae fino al mese di giugno.
Numerose conifere ed alberature ornamentali, nonché le serre con le citracee, arricchiscono il parco.
L’affluenza di visitatori nel periodo prepasquale è stata notevole. Nei primi 20 giorni di apertura della stagione del parco abbiamo registrato 2'400 ospiti.
Ricordiamo che il parco è aperto tutti i giorni dalle ore 09.00 alle ore 18.00 ed è raggiungibile con i mezzi pubblici di trasporto (fermata bus all’altezza del ristorante Gambarogno a Piazzogna e poi due minuti a piedi oltre il ponte). 
 
Prezzi d’entrata: CHF 5.-- per gli adulti, ragazzi fino a 14 anni gratuito.
Riduzione per gruppi: da 6 persone in avanti  CHF 4.--: oltre 11 persone CHF 3.-- per persona.
Possibilità di visite guidate anche per le scuole.

Fondazione Parco botanico del Gambarogno
Daniela Pampuri

Vira, 25 aprile 2017

Nessun commento: