sabato 1 luglio 2017

55. Festival internazionale di musica organistica di Magadino Martedì 4luglio 2017, chiesa parrocchiale di Magadino, ore 20.30

Il concerto di apertura del 55° festival di Magadino può per varie ragioni definirsi „speciale“.
I frequentatori di concerti d’organo - abituati ad ascoltare Bach, Mendelssohn o Franck - potrebbero forse intimorirsi nel vedere un programma composto
quasi interamente da musica contemporanea. In realtà agli interpreti della serata è riuscito il compito di coniugare composizioni di alto valore musicale con opere di „facile ascolto“ e di grande impatto emotivo.

La prima parte del concerto prevede un novum per l’ambiente organistico ed una prima assoluta per Magadino, ovvero l’unione di un pluricentenario strumento quale l‘organo con le tecnologie del 21° secolo, vale a dire le sonorità elettroniche. 

Come di tradizione a Magadino verrà proposto il motivo conduttore bachiano, quest’anno la celeberrima Passacaglia. L‘esecutore ha però scelto di non presentare la consueta „versione originale“ di Bach ma la trascrizione di Karl Straube (il primo interprete delle opere organistiche di Max Reger). Ascolteremo quindi la Passacaglia come veniva suonata nei primi del novecento, contraddistinta da un esordio misterioso ed impercettibile per poi svilupparsi attraverso un grandioso crescendo di registri, utilizzando tutti i colori orchestrali e „romantici“ che caratterizzavano il repertorio organistico di allora.

Per l’esecuzione del Requiem for my friend a Magadino è stato scritturato l‘emergente Vokalquintett Berlin al quale si affiancherà l’olandese Age-Freerk Bokma per gli effetti elettronici, mentre alla consolle dell’organo Mascioni torna l’italiano Paolo Crivellaro

Per ulteriori informazioni: www.organ-festival.ch oppure www.ascona-locarno.com

Nessun commento: