giovedì 13 ottobre 2016

Cimiteri: A quando la manutenzione?

Da troppo tempo oramai i cimiteri delle diverse frazioni del Gambarogno stanno deperndo a vista d’occhio e la manutenzione è latitante.
Se in qualcuno qualcosina è stata fatta, in altri(troppi)manca veramente un colpo di mano energico nella pulizia,
manutenzione dei viali e strutture murarie: pittura che si scrosta, intonaci cadenti, protezioni arrugginite.
In qualcuno un tentativo di eliminazione di tombe abbandonate è stato fatto ma non completato. Troppe tombe giacciono abbandonate con sterpaglia varia che cresce, mentre un fiore appare unicamente la vigilia dei  Morti.
Manca purtroppo una certa forma di rispetto per quelli che furono: l’ultima dimora, luogo di ricordi e riconciliazione, viene troppo spesso abbandonata.
Auspicabile un richiamo da parte delle autorità, al mantenimento corretto e pulito delle tombe, oppure l’asportazione, anche nel rispetto di chi si impegna per una situazione decorosa.
Auspicabile pure un intervento energico dell’UT affinchè le opere di sua competenza vengano manutentate in maniera decorosa. Spesso ci vuole poco per avere un bel risultato.
Siamo oramai alla vigilia della giornata dei ricordi : che sia la volta buona per ottimizzare le situazioni precarie?

5 commenti:

okkiOdiFalko ha detto...

Quello dei cimiteri è un patrimonio importante quanto quello di tutti gli altri immobili comunali !!! Ultimamente non è stato consolidato il team dell'Ufficio tecnico / sezione Opere Pubbliche ??? Non è giunto il momento di una pianificazione ragionata dei lavori di manutenzione su tutto il territorio ???

Anonimo ha detto...

Siamo a oramai a 8 anni dall'aggrehazione.Possibile che in 8 anni solo ora si arriva a "consolidare " l'UT?Non c'è nessuno che finora ha avuto occhi per vedere e gambe per camminare?
Ora la responsabilità è dell'UT, ma i politici che comandano, oltre al porto nutrono anche altri interessi?
Abbiamo perso il treno in tutti i sensi.

Anonimo ha detto...

welcome africa

Anonimo ha detto...

Sarebbe ora di dare uno sguardo anche ai cimiteri non solo quando arriva il 1 novembre ma tutto l'anno

Anonimo ha detto...

Di operai comunali c'è ne sono tanti è ora farli lavorare di più nei cimiteri la responsabile degli operai non frequenta qualche cimitero del Gambarogno? Svegliarsi al più presto possibile