8

domenica 9 ottobre 2016

Erba artificiale, è allarme cancro. In Olanda sospesi 30 club

Una trentina di club amatoriali sono costretti a chiudere le proprie strutture sportive, in attesa degli accertamenti da parte delle autorità
L’allarme era scattato qualche anno fa anche in Italia, nel 2006, poco prima che il Governo di centrodestra giungesse alla fine del suo mandato: i campi in erba sintetica costruiti in Italia sono potenzialmente cancerogeni. Un allarme che a dieci anni di distanza torna d’attualità dopo quanto successo nelle ultime ore in Olanda:
il governo dell’Aia difatti ha chiesto un’immediata indagine all’Istituto superiore di Sanità dopo che la trasmissione del documentario denuncia “Zembla” andato in onda nei giorni scorsi sulla tv olandese, ha posto sotto i riflettori la questione.IL CASO — Una trentina di club amatoriali sono stati sospesi, costretti a chiudere le proprie strutture sportive per il possibile rischio che l’erba sintetica e i suoi derivati industriali possano mettere a rischio la salute degli atleti. Le sostanze con cui essi sono stati prodotti e quelle rilasciate durante l’esposizione agli agenti atmosferici sono ritenute da alcuni esperti come potenzialmente cancerogene. Inevitabile quindi che scattassero anche da parte del Governo olandese delle indagini per chiarire quanto accaduto.

1 commento:

Anonimo ha detto...

E a Quartino cosa facciamo?
Ci sono tanti ragazzi che si allenano su questo tipo di campo.
Una comunicazione in merito da parte delle autorità è auspicabile a breve.