domenica 6 novembre 2016

Fetidi balzelli “insufficienti”: siamo in buona compagnia!

Il finanziamento tramite imposte è net­tamente più sociale visto che queste ultime, a differenza dei fetidi balzelli, sono riscosse in base al reddito! Inol­tre, se le imposte non servono a finan­ziare servizi di base al cittadino come la raccolta e smaltimento rifiuti, per cosa le paghiamo?

PECCATO CHE IL C.C DI GAMBAROGNO HA APPENA VOTATO IL REGOLAMENTO RIFIUTI CHE PREVEDE LA COPERTURA DEI COSTI DEI RIFIUTI QUASI TOTALMENTE A CARICO DI TASSE SULLE SPALLE DEI CITTADINI. PROPRIO PER QUESTI MOTIVI DA NOI SEMBRA SIA IN CORSO UNA RACCOLTA FIRME PER UN REFERENDUM



DA MDD
Ma guarda un po’! L’Amministrazione federale delle finanze ha pubblicato nei giorni scorsi una statistica in me­rito alla copertura dei costi di raccolta e smaltimento rifiuti tramite tasse cau­sali ovvero fetidi balzelli! Quei fetidi balzelli che, secondo i legulei del Tri­bunale federale,
dovrebbero coprire il 70% della spesa! Sappiamo che uno degli argomenti con cui i fautori delle tasse sul rüt amano sciacquarsi la bocca è quello della legalità, ossia che in Ticino saremmo fuori legge perché non tutti i comuni, in materia di coper­tura dei costi di raccolta e smaltimento rifiuti, applicano rigidamente il princi­pio della causalità! Ebbene si dà il caso che siamo in buona compagnia!

Finanziamento più sociale



A livello cantonale in Ticino, secondo le cifre appena pubblicate dalla Con­federella, circa la metà dei costi nel­l’ambito della gestione della monnezza è finanziato tramite tasse
 causali, il resto invece tramite imposte. Il finanziamento tramite imposte è net­tamente più sociale visto che queste ultime, a differenza dei fetidi balzelli, sono riscosse in base al reddito! Inol­tre, se le imposte non servono a finan­ziare servizi di base al cittadino come la raccolta e smaltimento rifiuti, per cosa le paghiamo? Per mantenere finti rifugiati con lo smatphone e stranieri in assistenza?

Negli altri Cantoni


Ma come sono messi gli altri Cantoni? Turgovia è come noi, Lucerna idem, Appenzello esterno pure. Neppure Neuchâtel e Appenzello interno rag­giungono la quota del 70%. A Zugo la copertura tramite tasse è inferiore alla nostra, mentre a Ginevra è pratica­mente uguale a zero perché la città di Ginevra, come Lugano, non riscuote né tasse di base né tasse sul sacco! E nessuno ha ancora mandato i carri ar­mati nella città di Calvino per imporre
 il rispetto pedissequo del principio di causalità!

Morale della favola: i “Cantoni cana­glia fuorilegge” sono tanti! Mica solo il Ticino!

Per cui, fautori del fetido balzello, smettetela di frantumare gli zebedej con la storiella dell’illegalità, perché sono balle di Fra’ Luca! Semmai, la questione potrà essere sollevata qua­lora il Ticino dovesse rimanere l’unico Cantone con un tasso di copertura dei costi di gestione della monnezza tra­mite tasse inferiore al 70%; ma la si­tuazione attuale è ben diversa! Stop ai fetidi balzelli il cui obiettivo primario è quello di mettere le mani nelle tasche della gente!

Sappiamo bene, infatti, che nel Sopra­ceneri una congrega di $indaci radi­kalchic ne ha introdotti di spropositati nei propri Comuni, con lo scopo di fare cassetta!


MDD


4 commenti:

Anonimo ha detto...


Col tempo che corre poco, lavoro prodotti, troppo cari, tasse esagerate, posteggi cari, ferrovie e postali non ne parliamo, imposte in aumento, non bisogna inventare ANCORA TASSE AI CONTRIBUENTI.
E altri ( enti ) che fanno pagare le buste e i fogli di carta ogni 3 mesi a un prezzo esagerato ai cittadini.

Anonimo ha detto...

welkome to africa

Anonimo ha detto...

Abbiamo un alto tasso di riciclaggio, la raccolta funziona, il territorio si presenta in maniera pulita.
Che esigenza c'è di fare i primi della classe, quando il cantone sta varando una legge in merito, con 2 variabili di base in discussione, che ne possono stravolgere l'applicazione?
Si vanno a creare spese inutili e possibili ricorsi.
Il municipio dovrebbe valutare la questione della tempistica di attivazione ed eventualmente attendere il cantone.

Anonimo ha detto...


Si va ai principi di m..... paghi il .. per forza o ti....

È COME DIRE ENTRO AL SUPERMERCATO E PAGHI ENTRATA e poi fai gli ACQUISTI ( sarebbe INLEGALE).