martedì 20 giugno 2017

FFS e la segnaletica avveniristica

Le FFS avevano promesso segnaletiche avveniristiche, e con i milioni che investono ci  saremo aspettati
dei cartelloni leggibili e segnali direzionali seri.
Visto che il solo arrivo dei cantieri avrebbe gia di per se  creato caos. Se queste sono le conquiste fatte delle nostre autorita nei confronti delle FFs siamo a posto.Purtroppo é l'ennesima prova,se c'era bisogno, che nella riserva indiana  il progresso non arriva mai.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Si incomincia malamente, nonostante le buone promesse.
Che allestisce la segnaletica è stata notata una azienda della Svizzera interna.
Forse in Ticino non si sono abbastanza cartelli.

Il Passero di Vira ha detto...

Questo è solo l'inizio della fine.
Il tutto ci viene proposto a piccole "porzioni" tanto i cinkali e i loro governanti( che per chi non lo sa siamo noi)sono al di la delle alpi e sono ritenuti dei fessacchiotti, come ebbe a dire un noto allenatore di calcio riferendosi ai suoi giocatori.
Questa è la segnaletica e il resto? A voi l'ardua sentenza(che è già scritta).

IL Passero di Vira

Anonimo ha detto...

idioten intelligenten in trasferta in Tessinerstube per apprendistato all'incontrario. E poi dicono che si reclama per niente

Anonimo ha detto...

Andate a vedere il cartello all'entrata di Magadino. Per capire cosa c'è scritto, ti devi fermare nella piazzuola dopo il cartello, scendere dalla macchina , E ritornare sui tuoi passi, sotto il cartello, per poterlo leggere. Che figure di ........
E se è così siamo trattati, e perché non ci meritiamo di meglio grazie alle nostre autorità.
Il peggio è che il responsabile del progetto abita a Magadino e proprio a 50 m dopo questo cartello. Bene bravi e complimenti chissà cosa ci riserverà il futuro, anche quello dopo la fine dei lavori. Tanto ci hanno venduto l'oro, ma quello di latta.
E a Noi poveretti c'è rimasta la ....la peppa....tencia.

Anonimo ha detto...

Scendendo da Vairano questa mattina, non c'era uno straccio di cartello che indicava la deviazione verso alabardia, solamente un prosecur sopra il cimitero che, poverino, dovbeva dire a tutti che il sottopasso e' chiuso.
Non costava meno il cartello di deviazione?
Veramente il concetto di segnaletica e' un disastro, considerato che hanno una ditta pagata con le nostre povere tasche.

Anonimo ha detto...

Segnaletica avveniristica ?????
Segnaletica progettata da veri incompetenti da terzo o quarto mondo.
Si spera che chi di dovere intervenga ( cantone ) come pure il nostro ufficio tecnico
ben fornito di personale.
Sempre sperando....................

Luc

Anonimo ha detto...

Questo è solo l'antifona.
Il peggio verrà poi dopo . 100 milioni, nei quali hanno dovuto trafugare il sottopassaggio per la collina, per cui devono lavorare al risparmio.
Provate a chiamare il famoso numero di picchetto o gli altri contatti: nessuno che risponde.
Speriamo che il municipio abbia fatto sentire la sua voce.

Anonimo ha detto...

Non si potevano posare dei cartelli luminosi come dio comanda?
Il comune di gambarogno non ha alcuna voce in capitolo?