martedì 22 settembre 2015

Infrazioni alla Legge sugli stranieri, indagato un giurista del ministero pubblico

Non hanno dovuto fare molta strada, oggi, per comunicargli l'apertura
dell'indagine a suo carico: è infatti un funzionario del ministero
pubblico in Lugano, e per la precisione un giurista, il soggetto su
cui è stata aperta un'indagine per infrazioni alla Legge federale
sugli stranieri. L'uomo, che tali reati avrebbe commesso al di fuori
della sfera lavorativa, è stato nel frattempo sospeso dagli incarichi
ed è al centro di un'inchiesta amministrativa affidata ad Antonio
Perugini, sostituto procuratore generale; l'indagine penale è invece
coordinata da Nicola Respini, procuratore capo.

 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Debacle su debacle del D.I., dai funzionari recidivi, che ne combinano di tutti i colori privatamente, ma che nel pubblico sono chiamati a statuire sull'onestà dei cittadini, ai delinquenti con tanto di permesso di domicilio e ricercati a livello internazionale, dove il capo del dipartimento dopo diverso balbettare sulle responsabilità ,non trova di meglio che addossare la responsabilità ai servizi comunali.
Probabilmente sono troppo impegnati in altre faccende transfrontaliere ed emigratorie.

Anonimo ha detto...

Oltre al blatterare alla TV tutto in funzione del CADREGHIN