mercoledì 23 settembre 2015

San Nazzaro: L’oratorio da 60 anni punto d’incontro

L’Idea di fondare un oratorio per la gioventù, sullo stile san Giovanni Bosco, è nata in don Peppino Canevascini negli anni ’50. Ha potuto contare sull’entusiasmo dei gruppi maschile e femminile di Azione Cattolica che sono impegnati per dare una degna  struttura alla comunità. I verbali che si sono recuperati parlano di animazione per raccogliere fondi già nell’anno 1954.
Piccole attività, tipo andare sui monti a raccogliere genziane da spedire oltre Gottardo, tombole, lotterie, dolci…L’inaugurazione avviene il 23 ottobre 1955 e l’opera è benedetta dall’arcivescovo Raffaele Forni, già nunzio in Uruguay. E’ presente grande folla come testimoniano le immagini del tempo. Con la comunità in festa per la preziosa opera, sono presenti mons. Alfredo Leber assistente AC e il signor Annovazzi, presidente AC. L’oratorio viene dedicato a San PioX, appena assurto agli onori degli altari. Da quel momento l’oratorio è sempre stato centro di aggregazione per il comune di San Nazzaro e per il Gambarogno intero. Ha dato una mano anche al comune stesso al momento in cui si è trovato senza aule scolastiche. Nel tempo la sua funzione si è modificata, adeguandosi alle esigenze e cercando sempre di rispondere a ciò che la gente desiderava. Ancora oggi l’oratorio, che è passato attraverso fasi di ristrutturazione, l’ultima nel 1995, è anima del paese e dà spazio a iniziative di catechesi, di cultura, di solidarietà, di festa comunitaria e familiare. Ad esempio ogni domenica dopo la messa l’oratorio è luogo d’incontro per caffè e dolci e una volta al mese per un brunch, con l’obiettivo di conoscersi e di stare assieme. Sono ancora una trentina i collaboratori che si succedono durante l’anno per le varie iniziative.

L’anniversario sarà ricordato domenica 27 settembre, unitamente alla festività della Madonna del rosario. Per l’occasione il comitato invita la popolazione a vedere la piccola esposizione che ripercorre i 60 anni e a un pranzo offerto. La giornata inizierà alle 10.00 con la messa solenne, seguita da aperitivo e parte ufficiale. Sarà l’occasione per ricordare tutti i benefattori vivi e defunti e per animare qualche nuovo giovane ad entrare nel gruppo dei collaboratori.

Nessun commento: