lunedì 19 settembre 2016

Aboliti i corsi per i padroni di cani

Non saranno più obbligatori. Lo ha deciso il Consiglio nazionale: la maggioranza ha sostenuto che l'efficacia dei corsi di formazione non è comprovata. 
I detentori di cani non saranno più obbligati a seguire corsi di formazione. Con 93 voti contro 87 e 5 astenuti, il Consiglio nazionale ha approvato una mozione in
tal senso del "senatore" Ruedi Noser (PLR/ZH). È lo stesso Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria a sostenere che non ci sono dati concreti che comprovano l'efficacia dell'obbligatorietà, ha ricordato Marcel Dettling (UDC/SZ). Molti proprietari di cani, il 20%, non ha partecipato ad alcun corso, ha aggiunto lo zurighese.
A nome della commissione, Andrea Gmür-Schönenberger (PPD/LU) ha invano invitato i colleghi ad adottare una versione edulcorata della mozione Noser, con la quale si voleva esentare chi non acquista un cane per la prima volta dall'assolvere non solo la parte teorica del corso obbligatorio (come già avviene ora) ma anche quella pratica. In altre parole, i corsi sarebbero stati obbligatori solo per chi non ha mai posseduto un cane.GdP

5 commenti:

Anonimo ha detto...

I corsi non erano da abolire, ma da intensificare, vi sono situazioni in cui incontri dei cani che non ubbidiscono per niente al padrone.
Ci sono occasioni in cui devi prevedere e sventare le loro mosse a volte violente, e per le quali il loro padrone non e' capace minimamente di intervenire.
Mi pare veramente che a Berna stanno smantellando cose molto importanti come questa, e poi vietano nel modo piu' assoluto di posare una piccola griglia in zona non edificabile.Siamo nell'era del puro controsenso. Viva i vecchi tempi.
Gian amante dei cani

Anonimo ha detto...

Finalmente

Anonimo ha detto...

Brutta notizia, al posto di migliorare questi corsi magari anche prolungandoli, al posto di renderli più interessanti dando spazi e possibilità di crescita alle società cinofile ( con giochi interattivi-piste ad ostacoli degne di questo nome-ecc ecc)..ecco la soluzione più comoda e momentaneamente meno costosa!!
Ma che schifo!!
Un primo passo verso la responsabilizzazione del padrone che avrebbe potuto portare molto ma molto avanti... tutto buttato nel water!

No cari futuri padroni di pelosi piccoli e giganti, non esultate...era una grandissima occasione, persa purtroppo.

Anonimo ha detto...


Sempre un gran bla bla per nulla
chi vuole il cane pensi ad educarlo..

Inutile "zuffolare" se la mucca non vuol bere !

Anonimo ha detto...

MI PIACE IL COMMENTO DEL 22 SETTEMBRE, PERCHE' E'VERAMENTE UNA QUESTIONE DI RESPONSABILIZZAZIONE, MA COSI' I CANI POSSONO AVERLI TUTTI E PURTROPPO EDUCARLI COME SE STESSI.
HA IN PARTE RAGIONE IL COMMENTO DEL 25, PENSARE A EDUCARLO BISOGNA CHE QUALCUNO TE LO INSEGNI, SEMPRE CHE NON LO SI VOGLIA A IMMAGINE E SOMIGLIANZA, E POI STI CORSI SONO VERAMENTE FATICOSI PERCHE' SI USA ANCHE UN PO' DI CERVELLO......

GIAN