giovedì 6 aprile 2017

Consuntivi per la prima volta in rosso,



Rosso di sera.......


Consuntivi per la prima volta in rosso, lo scorso anno, per il Comune di Gambarogno. Il bilancio di gestione corrente registra infatti un disavanzo di 554’398 franchi, di cui però solo 90’664 riguardano il Comune, mentre 463’734 il Servizio di approvvigionamento idrico. La situazione del giovane Comune non è comunque allarmante, grazie alle cospicue riserve accumulate. Da la Regione
Nel suo messaggio recentemente licenziato, il Municipio considera che, rispetto al preventivo 2016 – che prevedeva un disavanzo di 414’492 franchi – il consuntivo conferma un peggioramento di circa 140’000 franchi, sicuramente importante, ma da relativizzare in rapporto al totale delle spese di 26’221’994 franchi. Il disavanzo del Servizio di approvvigionamento idrico era stato stimato in 468’300 franchi e viene sostanzialmente confermato a consuntivo in 463’734 franchi. L’esecutivo è già corso ai ripari per far fronte all’attuale grado di copertura del 76% che risulta troppo basso: già nell’approvazione del preventivo 2017, il Consiglio comunale ha autorizzato un adeguamento delle tasse d’utenza dell’acqua che nel prossimo anno porterà a maggiori entrate per circa 260’000 franchi, con un grado di copertura dei costi dell’88%. Grazie agli ottimi risultati finanziari registrati negli scorsi anni e al capitale proprio “ereditato” dai Comuni aggregati, dopo la deduzione del disavanzo 2016, il Comune dispone di un capitale proprio di 10’473’130 franchi e di un capitale del Servizio di approvvigionamento idrico di 2’083’418 franchi. Il Municipio ha anche licenziato due richieste di credito: 205’000 franchi da destinare alla creazione di una rete di bike sharing e 44’000 per una rete di 12 defibrillatori, dislocati sull’intero territorio, in collaborazione con la fondazione Ticino Cuore.
Estensione del bike sharing
In merito al bike sharing, per il Comune di Gambarogno il progetto portato avanti da Locarno ed esteso a livello regionale prevede 4 e-bike per ognuna delle seguenti postazioni: Stazione Ffs Cadenazzo, Scuole Contone, Centro Profi Contone, Zona industriale Luserte a Quartino, Scuole Cadepezzo, Quartino Paese, Stazione Ffs Quartino. Per il Centro sportivo Gambarogno a Magadino è prevista solo la postazione. In totale quindi 28 biciclette che il Municipio ritiene siano sufficienti.
Dodici defibrillatori
Quanto ai 12 defibrillatori, saranno dislocati a Contone (Scuole comunali), Quartino (parco giochi via in Paes), Vira (Ente turistico), Piazzogna (fermata autopostale), Vairano (piazza Chiesa), San Nazzaro (Scuole comunali), Gerra (Scuole comunali), Sant’Abbondio (piazza), Caviano (stabile ex Cancelleria), Magadino (Casa comunale), Indemini (ex Cancelleria) e Magadino (Centro sportivo). Presso l’Ente turistico a Vira è presente un defibrillatore che sarà spostato all’esterno dello stabile per garantirne l’accesso in ogni momento. I costi relativi al noleggio sono sostenuti dall’Otlmv.

1 commento:

Anonimo ha detto...


Troppi automezzi in circolazione del comune, scolastici , asilo infanzia, mezzi di ogni genere sempre in movimento con un grande consumo di carburante, molti autisti, rifornimenti alimentari ecc. e dopo pochi anni sono fuori uso e si compera autoveicoli nuovi con spreco di denaro dei contribuenti, retro in tutte le frazioni si andava a piedi per qualche centinaia di metri !.
E anche spreco di tempo per recarsi dall'alto al basso Gambarogno ! .
Non deve esserci un AUMENTO DELLE IMPOSTE PER I CONTRIBUENTI già molto provati dal Grande GAMBAROGNO.