venerdì 18 settembre 2015

Gambarogno: Stranezze di un comune unico ,ma con orientamenti diversi.

Se lungo la cantonale sul litorale sono fioriti parcheggi a pagamento o a ore limitate, nel resto del paese detto residenziale come Quartino in via in Paes   i parcheggi sono ancora senza limiti di orari e gratuiti e inoltre ci si può imbattere
 anche in auto parcheggiate senza targhe!
Questo non piace troppo  ai cittadini che  sono  discriminati nei confronti di altri. 
Sarebbe opportuno che quando si fa un regolamento valga per tutti i quartieri e tutti gli abitanti altrimenti a che serve l'aggregazione?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Eliminare le limitazioni che sono inutili!!

Anonimo ha detto...

Ma perché quando vai in altri comuni o agglomerati e' tutto regolato, vedi posteggi di quartiere a tariffa annuale o posteggi agevolati a prezzi orari o giornalieri di favore?
Ma non si era votato un regolamento sui posteggi?e
E perché non viene implementato e applicato su tutto il territorio così da evitare disparità di trattamento?
O quante domande invece di mettere in atto una delle prime decisioni presa dal legislativo nel redigere regolamenti per il nuovo comune!
Peccato, con un po' di buona voglia si eviterebbero tante questioni inutili vero?

Anonimo ha detto...

Ma non vi è mai venuto in mente che in questa storia c'entra il cantone e l'amatissimo Zali e non il comune?
Le prime limitazioni a 4h dei posteggi in 4 e 4 otto sono andate, approvate dal cantone. Quelle di Quartino e Contone attendono da mesi il beneplacito cantonale! Mistero eh?