mercoledì 30 novembre 2016

Rüd: I conti, li ha fatti il comune per noi

Rüd: I conti, li ha fatti il comune per noi

Quanto ci costeranno i rifiuti?

Questa è la domanda legittima che i gambarognesi potrebbero porsi. Perché?
Ricapitoliamo.
Il 1° di novembre Per Gambarogno e singoli cittadini aderenti lanciano il referendum “per un regolamento rifiuti più equo e meno caro”

Il 17 novembre il Municipio di Gambarogno emana un  comunicato stampa molto determinato e chiaro “Tassa sul sacco - facciamo chiarezza” nel quale troviamo i seguenti capitoli:
“Non si tratta di un nuovo “balzello””,
“Non vi sarà un aumento di costi” 
Una settimana dopo lo stesso comunicato sarà recapitato poi come volantino a tutti i fuochi di Gambarogno.Mossa poco corretta ,in quanto se si voleva informare la popolazione si sarebbe dovuto farlo eventualmente prima e non durante una raccolta firme.
Oggi sfogliando il messaggio sui preventivi 2017 del Comune  ci imbattiamo in questa tabella contabile:



Per il preventivo 2017 il comune di Gambarogno prevede di incassare quasi 200'000.- Fr. in più di tasse servizio raccolta spazzatura!
E non è tutto. I promotori del Referendum affermano che se entreranno in vigore le modifiche previste a livello cantonale, contro le quali è stato lanciato un altro referendum,  nel 2018 il comune dovrà incassare 400'000.—Fr.  in più di oggi in quanto non sarà permessa una copertura dei costi dei rifiuti  con imposte.
In tutto questo casino da parte mia vi invito a voler pagare da bere a chi si è dato la briga di raccogliere le firme per il referendum
Ah dimenticavo:
Firmate il referendum sui rifiuti a livello cantonale, lanciato dalla Lega dei Bignasca, fondamentale se non vorrete prosciugare i vostri conti tra aumenti di costi della cassa malati e nuove tasse varie!
Ul pio del mulin vecc

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Tutti si ricorderanno di quando pagavano la bolletta della Sopracenrina con tutto incluso.
Altrettanto tutti ricorderanno di quando la bolletta venne modificata e apparvero voci distinte. consumo, tassa trasporto, imposta comunale.
Anche lì garantirono che non c'era alcun aumento. Invece la storia si è dimostrata diversa: l'aumento c'è stato e notevole.
Qui è la stessa cosa. lo smaltimento ha un costo, la raccolta ne ha un'altro: risultato l'aumento è garantito.
Ma quello che viene contestato qui, è l'azzardo del comune nel lanciarsi ad applicare una tassa comunale quando il cantone ne stà approntando una cantonale.
Un azzardo che costerà soldi al comune e al contribuente.

Anonimo ha detto...


Nella bolletta della Sopracenerina era incluso tutto, consumo comunale-iva-tasse comunali cantonali bollo trasporto elettrico e tasse varie ...e altro, Adesso li addebitano sui conti personali dei consumatori (bolettette che tutti ricevono per il consumo elettrico ) Si fanno il doppio guadagno _ rispondete in merito a questo problema di tutti i cittadini !.