mercoledì 30 novembre 2016

San Nazzaro: ci risiamo

Ennesimo abbattimento dello spartitraffico ,

Non c'é pace per gli spartitraffici Gambarognesi,anzi direi ticinesi . Quasi girnalmente  si trovano segnali abbattuti un po ovunque .Ma c'é ne sono di quelli che hanno un record di abbattimento
ineguagliabili. Certi che la velocita, il cellulare e la disatenzione fa la sua parte, ma anche l'ubicazione di certe moderazioni lasciano qualche dubbio.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Continua lo sport del tiro allo spartitraffico, molto costoso.

Anonimo ha detto...

Quel dosso non ha proprio alcun senso di esistere o se ce l'ha, sarebbe utile sentire le spiegazioni di chi ha avuto la splendida idea di piazzarlo in quel punto. Ci sono forse scuole, asili, chiese, supermercati, campi sportivi, eccetera nei paraggi? Sì c'è una stazione ferroviaria sempre molto affollata!

Anonimo ha detto...

Direi di posare un MONUMENTO (un mezzo busto del brillante individuo che ha avuto l'idea)al posto dello spartitraffico.

Gigi da Viganel

Anonimo ha detto...

Tutte da levare queste porcherie, pericolosissime per tutti gli utenti. All'inizio le colonnine avevano un cartello con una freccia. Poi quando le hanno posate si sono accorti che bus e camion non passavano, le hanno levate: scienziati, basta far qualcosa , poi il risultato conta poco.

Anonimo ha detto...

N.B.sono di proprietà del comune.

Anonimo ha detto...

welcome AFRICA