mercoledì 21 ottobre 2015

WWF CONTENTO, MA...pensa ai sciatt

‘Attenti allo svincolo del Gambarogno È in zona di protezione delle Bolle’

La galleria piace al Wwf Svizzera italiana. Il responsabile Francesco Maggi e il presidente Massimo Mobiglia , in una nota stampa sostengono: “È la variante che meglio salvaguarda il Piano di Magadino e la qualità di vita degli abitanti della zona”. L’aspetto più critico è lo svincolo da e per il Gambarogno
che invaderà la zona di protezione delle Bolle di Magadino e un’area agricola. “Auspichiamo che la progettazione definitiva tenga conto della delicatezza del comparto e minimizzi uso di territorio e impatto paesaggistico. Il progetto, nel suo complesso, risponde alle aspettative del comitato contrario alla Variante 95 e non dovrebbe incontrare particolari opposizioni”. Tuttavia i due avvertono che i problemi viari del Locarnese vanno risolti da Cantone e Comuni soprattutto con misure di mobilità alternativa e di natura pianificatoria “per evitare un’ulteriore crescita del traffico privato e l’insediamento di grandi e medi attrattori di traffico”. Infine il Wwf si rammarica per i 20 anni persi dalla prima proposta di galleria. Poi chiedono al Locarnese “un voto coerente con le priorità di mobilità della regione il prossimo 28 febbraio”; dicendo “no” al raddoppio del Gottardo, Berna risparmierà 3 miliardi da poter usare per l’A2-A13. La regione

1 commento:

Anonimo ha detto...

Il Wwf ? vadino a quel paese ,che parlino con gli abitanti della Leventina che regolarmente si trovano in mezzo all'inquinamento causato dalle colonne di veicoli fermi.

Facciamolo il raddoppio e basta .........